News:

6/recent/ticker-posts

Header Ads Widget

Nuccio Scibilia show, un’emozione senza fine con una marea di gente all’ultima tappa agrigentina


 

L’ha promesso e lo ha mantenuto. Lo ha detto…. e lo ha fatto. In quest’ultima tappa della provincia di Agrigento svoltasi domenica 9 luglio nella paradisiaca isola di Lampedusa, il noto showman siciliano Nuccio Scibilia ha profondamente dato il massimo della sua esperienza musicale. Da vero portabandiera della generazione ’58, con la sua voce e le sue chitarre ha struggentemente fatto incantare tutti, supportato dalla sua longeva esperienza da palco, ben 49 anni di questo strepitoso mestiere risultando da sempre molto carico e simpatico. Il suo inizio infatti risale al 1973, un talentuoso ragazzo di 15 anni che grazie al mitico maestro Giuseppe Sgrò di Monforte Marina che lo scelse come batterista nella sua orchestra, non mancò subito di farsi notare con la sua meravigliosa Ludowic americana a doppia cassa. Ma poi la sua verve non le permetteva di rimanere su uno sgabello e così, ritenendo di poter dare di più, puntò a trasformarsi in uno showman per avere un rapporto col pubblico ancora più diretto e intenso. E questo è avvenuto per chi oggi merita il titolo di “reuccio dello show”. Subito dopo la sigla d’entrata ha voluto felicemente dichiarare: “Sono molto contento, molto entusiasta di avervi ritrovato ancora puntualmente presenti come in tutte le vostre emozionanti tappe agrigentine ed il minimo è potervi ringraziare di cuore e per sempre nel cuore vi porterò”. Ed è stato proprio da questa emozionante dedica al pubblico che si è assieme riusciti a decretare la bellezza di questa serata risultata molto suggestiva.  Da vero artista poliedrico per tutta la serata è stato tranquillamente e professionalmente capace di passare come al suo solito e per la gioia di tutti da un genere all’altro, dall’hard rock al rock mediterraneo, al blues, al popolare, senza trascurare il liscio.  E’ riuscita effettivamente per tutti una serata che mai sembrava voler finire con ritmi immersivi proprio quelli che hanno caratterizzato il tour agrigentino che puntualmente ha contributo ad arricchire la tradizionale passerella canora dei tre mari di Sicilia 2023 con la promozione dei tre nuovi talenti agrigentini. Chiaramente ad Agrigento ecco che riscatta annualmente l’effetto nostalgia quello di masticare la musica, la buona musica, l’entusiasmante ed emozionante musica mediterranea  che continuerà  con le sette previste tappe dal 16 luglio al 20 agosto nella provincia di Trapani dove la grande grinta del nostro showman cavalcherà ancora di più nel vedere incontrarsi  i due mari, Mediterraneo e Tirreno, dove Nuccio potrà ancora di più continuare a cantare l’amore come d’altronde ha fatto in questi 49 anni così come non ha fatto nessuno. La musica sottolinea Nuccio si ama perché si ama ciò che si fa.


Posta un commento

0 Commenti