News:

6/recent/ticker-posts

Header Ads Widget

Milazzo. Verso il coprifuoco alle 22 nel nuovo Dpcm, dettagli

Le anticipazioni. Milazzo, "Lockdown light, firma entro stasera". 

Sono ore febbrili per arrivare alla firma (forse già stasera) del nuovo Dpcm con le ulteriori restrizioni per far fronte al dilagare della seconda ondata di Coronavirus in Italia. 

Dopo il passaggio in Parlamento ieri, oggi il premier Giuseppe Conte ha convocato i capi delegazione della maggioranza, presenti anche il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro e il ministro agli Affari regionali Francesco Boccia.  

A quanto riferiscono fonti presenti all'incontro, non sono ancora state messe nero su bianco le misure ma si va verso la conferma di quelle a livello nazionale annunciate ieri (lunedì) come il coprifuoco serale e la chiusura dei centri commerciali nel weekend. 

Dovrebbe essere confermata anche la suddivisione dell'Italia in tre zone con i diversi scenari di rischio: Sicilia sembrerebbe tra le regione non a rischio.


LE MISURE ANNUNCIATE

Circolazione. Il governo prevede di adottare a livello nazionale "limiti alla circolazione delle persone nella fascia serale più tarda", ha annunciato Conte. E' una delle misure più controverse per quanto riguarda l'orario: le 21 o forse le 22.

Scuola. Tra le misure che il governo adotterà a livello nazionale si configura anche "la possibilità, per le scuole secondarie di secondo grado, di passare anche integralmente alla didattica distanza", "sperando si tratti di una misura temporanea".

Mezzi pubblici. E' prevista anche "la riduzione al 50% del limite di capienza dei mezzi pubblici locali".

Musei e mostre. Tra le misure restrittive che verranno assunte a livello nazionale nelle prossime ore c'è anche "la chiusura di musei e mostre".

Centri commerciali - "Per l'intero territorio nazionale - ha aggiunto il premier - intendiamo intervenire solo con alcune specifiche misure che contribuiscano a rafforzare il contenimento e la mitigazione del contagio. Chiudiamo nei giorni festivi e prefestivi i centri commerciali ad eccezione di negozi alimentari parafarmacie e farmacie ed edicole dentro i centri commerciali".

Posta un commento

0 Commenti